Negli abbinamenti quadro - cornice quasi sempre si operano scelte che tengono poco conto della struttura del dipinto, dei suoi colori, privilegiando invece la ricchezza delle decorazioni e lo sfavillio delle dorature”.

Franco Sabatelli

 

    Quando ammirate compiaciuti la bellezza e la qualità di un nostro manufatto non dimenticate che c’è qualcuno che gli ha dato l’anima. Se per voi la qualità è un valore distintivo, Studio Antiquares lo riempie di contenuti, primo fra tutti il gusto del bello.
   Per realizzare un prodotto di qualità superiore servono persone non comuni, per metà artigiani e per metà artisti, in grado di offrirvi il fascino unico del fatto a mano.
   La cornice è il più mobile dei mobili e
Studio Antiquares la interpreta non come accessorio che va a completare la pittura, ma come elemento in sé eminentemente spettacolare e sontuoso dell’arredamento. Il prodotto è intriso di arte, tecnica, cultura, gusto, ricerca.
   Così, il manufatto che produciamo trova le sue radici prevalentemente nel Settecento siciliano, ma anche toscano, emiliano e lombardo-veneto.
   La progettazione e quindi la creazione della cornice nascono dall’amore per il legno nelle svariate essenze, nelle sue vene sempre diverse, nel suo profumo: il palissandro, l’ebano, l’ulivo, la radice di noce, potremmo ormai identificarli solo attraverso il loro aroma.

   Ultimo ma imprescindibile elemento è la patina che Studio Antiquares dona alle sue cornici. La patina è agente atmosferico, è clima, è luce, è il secco, è l’umido, è anche usura, che la cornice subisce nei decenni e la rende antica.
   La nostra cornice col passare degli anni, infatti, diventa antica, non vecchia. La porterete semmai dopo 100 anni da un bravo restauratore. La luce, il clima, il tempo, continueranno per sempre a rendere prezioso il manufatto.

   "É una cornice magnifica, sembra un’originale d’epoca”: questa è la frase che ci inorgoglisce di più.